Una civetta portafortuna - Un nuovo volo

Vai ai contenuti principali
Un nuovo volo
 
  • Passeggiate con le ali
  • Indovina chi
  • Ti sfido tra le montagne
  • A scuola dall'aquila
  • Dove andiamo oggi
  • News
 
 
 
Home > News > Una civetta portafortuna  
 
Francesca Manzia con la civetta ricoverata, foto di A.Mazza

Francesca Manzia con la civetta ricoverata, foto di A.Mazza

Agosto 2010

Una civetta portafortuna

 

Certi animali sono percepiti negativamente dalle persone superstiziose...gatti neri, serpenti e...civette! I proprietari di una casa nella campagna romana erano talmente convinti che le civette portassero sfortuna che hanno buttato giù il nido che due civette avevano costruito nel sottotetto dell'abitazione!

Una vicina di casa ha trovato un piccolo, che ancora non sapeva volare e aveva bisogno ancora di essere nutrito e accudito da parte dei genitori, per terra e l'ha consegnato al Centro Recupero Fauna Selvatica LIPU di Roma. Lì il piccolo è stato alimentato e curato finchè non è stato in grado di essere liberato, appena qualche giorno fa. "Capita spesso che le persone considerino ancora i rapaci notturni e specialmente le civette come animali che portano sfortuna" afferma Francesca Manzia , responsabile del Centro Recupero LIPU di Roma, "così distruggono i nidi e certe volte uccidono questi poveri animali, che, ricordiamo, non solo ovviamente non c'entrano con la sfortuna, ma sono protetti e svolgono una fondamentale azione di equilibrio nell'habitat nutrendosi di topi".